La Città di Rodi è la meglio conservata del periodo medievale in Grecia, elencata dal 1988 tra i Patrimoni Unesco ma l’isola ha molto da offrire sia che siate alla ricerca di una vacanza di relax o di una vita notturna vivace il tutto unito a ottime strutture turistiche, siti culturali e archeologici.
Lungo la costa orientale si trovano le località turistiche di Kallithea e la sua spiaggia di Faliraki e le terme romane, la pittoresca e piccola baia a Ladiko, Koskinou, un vivace villaggio tradizionale. Sulla costa occidentale si trovano la cittadina di Ialissos, una delle tre potenti città dell’antica Rodi, il villaggio rurale di Kolimbia, l’area di Petaloude, cioè la Valle delle Farfalle, e la collina di Filérimos dove si trova il Monastero della Vergine Maria e le rovine di un’antica acropoli. E ancora, l’area verde di Afandou dove si trovano bellissime spiagge di sabbia e un campo da golf a 18 buche, il borgo montano di Archangelos e quello marino di Haraki dominato dal castello medievale di Feraklos.
Molto bello anche il villaggio di Lindos con le sue case cubiche imbiancate a calce, palazzi, chiese bizantine e stradine acciottolate. Se volete sfuggire dalla folla optate per la costa rocciosa e le piccole baie nascoste di Fournoi, Glyfada o per le spiagge di Kritinia e nella parte meridionale di Rodi le baie assolate di Kiotari e Genadi a Lahania, Plimiri e Prassonisi.